Autore
AlbertoConte AlbertoConte
Organizzazione
itinerAria
Sito Web
Visita il sito web

Profilo di Alberto Conte

Alberto Conte, nato a Milano nel 1964, si occupa da più di 10 anni della divulgazione del viaggio lento. Fondatore nel 2000 del sito Adagio.it, ha collaborato con riviste del settore dell’outdoor, scrivendo numerosi articoli e guide.

Nel 2006 ha fondato itinerAria (www.itineraria.eu), azienda specializzata nella progettazione e nel rilievo GPS di reti di percorsi a piedi e in bicicletta, e nella consulenza nel settore della mobilità “dolce”.

Consulente tecnico del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC) per la valorizzazione dell’itinerario pedonale della Via Francigena, lavora per i principali Enti Pubblici attivi nella valorizzazione degli itinerari culturali da percorrere con lentezza.

Articoli

Sei Vie per Santiago, il documentario sul Cammino

Lydia Smith, regista americana, nel 2008 percorre il Cammino di Santiago e ne rimane affascinata, al punto tale da decidere di girare un documentario che racconti l’esperienza del pellegrinaggio più famoso al mondo.  […]

Un viaggio per immagini lungo il Cammino di Santiago del Nord

Più di 1500 fotografie geolocalizzate sulla mappa animata del percorso, e 32 foto panoramiche a 360 gradi raccontano per immagini il nostro viaggio estivo lungo la costa spagnola. […]

Balacaval, artisti in Movimento Lento

Da due anni, con la bella stagione, una compagnia di giovani artisti si mette in viaggio su carri trainati da cavalli, lungo strade secondarie del Piemonte. Raggiungono centri minori dove allestiscono un campo, montano un carro-bar, un carro-ufficio, un carro-palco su cui mettono in scena concerti di musica occitana, spettacoli di cabaret e film muti accompagnati da strumenti dal vivo.  […]

Pensieri post Festival della Viandanza

“Sono stati giorni che hanno riempito l'anima con una danza....
Una danza con  passi leggeri e allegri, posati con delicatezza e sapienza.
Passi studiati, eleganti , mai prepotenti  ma anche spontanei, passi fatti con il cuore […]

Salvate i nostri ciclisti!

Una giovane giornalista inglese del Times è stata vittima di un gravissimo incidente stradale mentre viaggiava sulla sua bicicletta. Da allora è in coma, e non dà cenni di ripresa […]

OpenStreetMap, il Wikipedia delle mappe

Chiunque può collaborare alla crezione di mappe escursionistiche e cicloturistiche libere e gratuite, a disposizione di tutti! […]

Finalmente sulla retta Via?

Passione, entusiasmo, e un pizzico di follia: questo il mix di ingredienti che stanno alla base dell'impresa di Cristina Menghini, la "pasionaria" della Via Francigena, che in tre mesi di durissimo lavoro ha segnato con vernice e adesivi bianco-rossi tutto il percorso ufficiale della Via Francigena, dal confine con la Valle d'Aosta (già segnalata) a Roma. […]

Camminare, un gesto trasgressivo

Chi viaggia a piedi di città in città, ad esempio lungo la Via Francigena e il Cammino di Santiago, si riappropria di spazi dai quali l’uomo moderno si è ritirato da alcune decine di anni. […]

L'ospite inatteso

E’ sabato, ho appena finito di tagliare l’erba, altissima dopo due mesi di assenza da Casa Francigena[…]

La scelta delle scarpe, di A. Conte

Durante un lungo cammino i piedi sono sollecitati in modo anomalo. E’ quindi importante […]

La ricostruzione della Via Francigena, di A. Conte

Dopo 1000 anni l’antico percorso di Sigerico è andato in gran parte perduto, […]

La cronaca del corso degli Hospitaleros Voluntarios

Complici due splendide giornate di sole dopo le sorprendenti nevicate della settimana precedente, […]

Pagine di diario

Da Milano a Parma

 

Finalmente si parte: attraversiamo una Milano deserta, particolarmente affascinante. Ci attardiamo tra uno scatto e una ripresa, e ... perdiamo il treno regionale diretto a Fornovo.

Anche se poco in sintonia con il Movimento Lento, una Freccia Bianca per parma ci salva la giornata di cammino, e ne vale la pena: la Via Francigena tra Fornovo e Collecchio è un incanto, tra crinali panoramici e ventosi, suggestivi calanchi, boschi incantati.

A Parma iniziamo a intevistare amministratori e cittadini, ciedendo loro quali innovazioni delle pubbliche amministrazioni hanno migliorato la loro vita, e a raccogliere i suggerimenti per le innovazioni del futuro.

 

Apri la pagina di dettaglio\nAggiungi alla guida
"}], ["SRID=4326;POINT (11.2506480999999976 44.4004813999999968)", {"style": {"graphicHeight": 32, "graphicYOffset": -32, "graphicXOffset": -12, "graphicWidth": 32, "externalGraphic": "http://www.movimentolento.it/static/trip/icons/diari-di-viaggio.png", "graphicOpacity": 1}, "html": "

Da Bologna a Sasso Marconi

\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n

\r\n

 

\r\n

Percorriamo la prima tappa della Via degli Dei in compagnia di due amici \"hospitaleros voluntarios\" del Cammino di Santiago: Barbara e Marco. Attraversiamo il centro di Bologna per arrivare a Porta Saragozza, dove imbocchiamo il più lungo portico del mondo: i 3500 m che salgono fino alla Basilica di San Luca, con 666 archi, numero infernale per un percorso che vorrebbe avvicinarci al paradiso. Da qui scendiamo in picchiata verso Casalecchio lungo il sentiero dei Bregoli, entriamo nel parco Talon e percorriamo il lungo e piacevolissimo itinerario che conduce verso Sasso Marconi, in un misto di sentieri nel bosco e stradelli di campagna. Una tappa sorprendente, per il profondo contrasto tra la bellezza e il silenzio che regna lungo il nostro itinerario, e il frastuono dell'autostrada che corre parallela a pochi chilometri.

\r\n

 

\r\n

Apri la pagina di dettaglio\nAggiungi alla guida
"}], ["SRID=4326;POINT (11.2679170000000006 44.2784329999999997)", {"style": {"graphicHeight": 32, "graphicYOffset": -32, "graphicXOffset": -12, "graphicWidth": 32, "externalGraphic": "http://www.movimentolento.it/static/trip/icons/diari-di-viaggio.png", "graphicOpacity": 1}, "html": "

Da Sasso Marconi a Monzuno

\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n

\r\n

Oggi iniziamo la lunga salita verso il valico appenninico. L'autostrada è sempre più lontana dietro di noi, continuiamo a vederla ma non la sentiamo più.

\r\n

Saliamo sulla prima delle vette dal nome mitologico da cui deriva il nome della Via degli dei: Monte Adone. Un nome assolutamente appropriato per il luogo, una falesia a strapiombo sulla valle del Savena, con un pinnacolo suggestivo e un panorama da levare il fiato.
Siamo ospiti a casa di Stefano e della sua bella famiglia, cena a base di prugnoli, funghi che scopriamo essere pregiatissimi, secondi solo al tartufo.

\r\n

 

\r\n

Apri la pagina di dettaglio\nAggiungi alla guida
"}], ["SRID=4326;POINT (11.2774958000000005 44.0938578000000021)", {"style": {"graphicHeight": 32, "graphicYOffset": -32, "graphicXOffset": -12, "graphicWidth": 32, "externalGraphic": "http://www.movimentolento.it/static/trip/icons/diari-di-viaggio.png", "graphicOpacity": 1}, "html": "

Da Monzuno al Passo della Futa

\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n

\r\n

Oggi valichiamo l'appennino, salendo per ore nella nebbia, tra scrosci di pioggia che fanno risaltare il verde brillante delle foglie delle faggete, appena sbocciate.
La Via Flaminia militare è protagonista della tappa, con i frequentissimi affioramenti di basole, e i bei tratti di selciato ancora in buone condizioni.
Chiusura malinconica al cimitero di guerra tedesco, dove sono sepolti circa 34.000 soldati caduti lungo la linea gotica.

\r\n

 

\r\n

Apri la pagina di dettaglio\nAggiungi alla guida
"}], ["SRID=4326;POINT (11.3254813999999975 43.9623518000000004)", {"style": {"graphicHeight": 32, "graphicYOffset": -32, "graphicXOffset": -12, "graphicWidth": 32, "externalGraphic": "http://www.movimentolento.it/static/trip/icons/diari-di-viaggio.png", "graphicOpacity": 1}, "html": "

Lungo la Via degli Dei


\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n

\r\n

Scendiamo verso le colline del Mugello, prima camminando faticosamente tra i solchi lasciati dai motociclisti che massacrano i sentieri, litigando con qualcuno di loro. Incontriamo altre sei persone che come noi percorono la Via degli Dei: due ragazzi di Bologna, una coppia inglese e una sudafricana.
E' la conferma che questo percorso già piace molto, ed ha un ottimo potenziale di crescita. In effetti è stupendo, pieno di cose da vedere, con un mix di natura, storia paesaggio e varia umanità.
Arrivati a San Piero, ci imbattiamo in una festa di paese durante la quale una compagnia di maggianti ci dedica una canzone.

Apri la pagina di dettaglio\nAggiungi alla guida
"}], ["SRID=4326;POINT (11.2569013000000009 43.7687323999999975)", {"style": {"graphicHeight": 32, "graphicYOffset": -32, "graphicXOffset": -12, "graphicWidth": 32, "externalGraphic": "http://www.movimentolento.it/static/trip/icons/diari-di-viaggio.png", "graphicOpacity": 1}, "html": "

Sosta a Firenze

 

\r\n

\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n

\r\n

Una tranquilla giornata di riposo, in cui presenziamo alla conferenza stampa presso l'Ospedale Meyer, per poi passeggiare per le vie di Firenze.

\r\n

 

\r\n

Apri la pagina di dettaglio\nAggiungi alla guida
"}], ["SRID=4326;POINT (11.2569013000000009 43.7687323999999975)", {"style": {"graphicHeight": 32, "graphicYOffset": -32, "graphicXOffset": -12, "graphicWidth": 32, "externalGraphic": "http://www.movimentolento.it/static/trip/icons/diari-di-viaggio.png", "graphicOpacity": 1}, "html": "

Salutiamo la Via degli Dei

 

\r\n

\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n

\r\n

L'ultima tappa della Via degli Dei è meravigliosa. E' incredibile che a pochi passi da Firenze ci siano sentieri che sembrano usciti dall'appennino profondo. Per una distrazione partiamo senza comprare il pranzo, ma anche oggi incontriamo il nostro angelo: Massimo ha deciso di accompagnarci, insieme a tre panini, che ci dividiamo fraternamente.
La discesa verso Fiesole e Firenze è indimenticabile, degna di un grande cammino come si è rivelata la Via degli Dei.

Apri la pagina di dettaglio\nAggiungi alla guida
"}], ["SRID=4326;POINT (10.5888819999999999 43.7269640000000024)", {"style": {"graphicHeight": 32, "graphicYOffset": -32, "graphicXOffset": -12, "graphicWidth": 32, "externalGraphic": "http://www.movimentolento.it/static/trip/icons/diari-di-viaggio.png", "graphicOpacity": 1}, "html": "

In cammino lungo Valle dell'Arno

 

\r\n

\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n

\r\n

Una tranquilla tappa di trasferimento, lungo la Valle dell'Arno. Evitiamo la pioggia in mattinata, ma l'erba bagnata dell'argine del canale Usciana ci infradicia quasi subito. Non è un problema, gli abiti vengono asciugati da un bel sole caldo prima dell'arrivo al bel centro storico di Buti.

\r\n

 

\r\n

Apri la pagina di dettaglio\nAggiungi alla guida
"}], ["SRID=4326;POINT (10.3965843000000007 43.7161353999999989)", {"style": {"graphicHeight": 32, "graphicYOffset": -32, "graphicXOffset": -12, "graphicWidth": 32, "externalGraphic": "http://www.movimentolento.it/static/trip/icons/diari-di-viaggio.png", "graphicOpacity": 1}, "html": "

L'arrivo a Pisa lungo la Valle dell'Arno

 

\r\n

\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n

\r\n

Oggi camminiamo insieme a Marco Parlanti e Gianfranco Bracci lungo la Via Etrusca del Ferro, il percorso da loro ideato che congiunge il Tirreno con l'Adriatico, attraverso itinerari utilizzati anticamente dagli Etruschi.

\r\n

Il cammino sale da Buti verso il Monte Pisano, prima nel bosco e poi lungo uno straordinario sentiero-balcone che ci offre una vista spettacolare a 180° su tutta la Valle dell'Arno, dall'appennino al mare. Pisa e Livorno sono di fronte a noi, vediamo chiaramente il cupolone del Duomo e la Torre pendente.

\r\n

Scesi a Caprona, imbocchiamo l'argine dell'Arno, un lunghissimo e piacevole sentiero che ci porta in sicurezza fino al centro di Pisa, dove ci attende Flavia Marzano, ideatrice del progetto PA in cammino, insieme al Sindaco.

\r\n

 

\r\n

Apri la pagina di dettaglio\nAggiungi alla guida
"}], ["SRID=4326;POINT (10.5254320000000003 42.9258510000000015)", {"style": {"graphicHeight": 32, "graphicYOffset": -32, "graphicXOffset": -12, "graphicWidth": 32, "externalGraphic": "http://www.movimentolento.it/static/trip/icons/diari-di-viaggio.png", "graphicOpacity": 1}, "html": "

Da San Vincenzo a Piombino

\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n

\r\n

Un giorno perfetto: sole pieno, ma mai troppo caldo, una piacevole brezza dal mare, una bellissima luce, aria tersa che ti sembra di toccare l'Elba.

\r\n

Camminiamo per ore in riva al mare, la sabbia prima compatta diventa sempre più polverosa, rendendo difficile la nostra marcia. Alterniamo tratti sul bagnasciuga con altri in pineta, lungo il suggestivo sentiero dei cavalleggeri.

\r\n

Risaliamo il promontorio che ci porta al golfo di Baratti, una delle perle della costa italiana, antico porto naturale di Populonia, la città etrusca che non possiamo fare a meno di visitare.

\r\n

Indugiamo tra le rovine, il cui fascino è esaltato dal paesaggio circostante, e per questo siamo costretti ad un a marcia forzata verso Piombino per arrivare prima del buio.

\r\n

 

\r\n

Apri la pagina di dettaglio\nAggiungi alla guida
"}], ["SRID=4326;POINT (11.4215347000000005 42.4542234999999977)", {"style": {"graphicHeight": 32, "graphicYOffset": -32, "graphicXOffset": -12, "graphicWidth": 32, "externalGraphic": "http://www.movimentolento.it/static/trip/icons/diari-di-viaggio.png", "graphicOpacity": 1}, "html": "

Dalla Feniglia a Capalbio

\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n

\r\n

 

\r\n

L'ultima giornata di cammino inizia disordinatamente: abbiamo deciso di arrivare in treno a Follonica e da qui camminare fino a Punta Ala per poi riprendere un autobus che ci riporti alla stazione in tempo per riprendere il treno per Roma.

\r\n

Casualmente ci rendiamo conto che la domenica l'autobus per punta Ala non fa servizio, e prendiamo rocambolescamente un treno per Orbetello che ci consente di attuare il \"piano B\": camminiamo lungo la meravigliosa pineta del Tombolo della Feniglia, verso Ansedonia e Capalbio.

\r\n

Percorriamo gli ultimi chilometri in silenzio, pensierosi. Il nostro cammino finisce qui, da domani torniamo alla \"normalità\".

\r\n

Apri la pagina di dettaglio\nAggiungi alla guida
"}], ["SRID=4326;POINT (12.4942486000000006 41.8905197999999999)", {"style": {"graphicHeight": 32, "graphicYOffset": -32, "graphicXOffset": -12, "graphicWidth": 32, "externalGraphic": "http://www.movimentolento.it/static/trip/icons/diari-di-viaggio.png", "graphicOpacity": 1}, "html": "

Il viaggio \u00e8 finito!

\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n

\r\n

 

\r\n

Il viaggio è finito, Alberto e Giovanni raggiungono la Fiera di Roma, dove assistono al convegno finale dell'evento.

Apri la pagina di dettaglio\nAggiungi alla guida
"}], ["SRID=4326;POINT (11.8651622999999979 42.7448466999999965)", {"style": {"graphicHeight": 32, "graphicYOffset": -32, "graphicXOffset": -12, "graphicWidth": 32, "externalGraphic": "http://www.movimentolento.it/static/trip/icons/diari-di-viaggio.png", "graphicOpacity": 1}, "html": "

CF11 - Prologo - Da Proceno ad Acquapendente

Rieccoci a Proceno, per il quarto CamminaFrancigena: il gruppo s’incontra ad Acquapendente, e dopo l’imperdibile visita alla Cripta del Santo Sepolcro saliamo a Proceno.
Qui veniamo accolti dai proprietari del Castello, che ci fanno visitare la torre, da cui si domina la val di Paglia.
La tappa oggi è breve, camminiamo per conoscerci, portando con noi le parole di Helder Camara, regalateci da Chiara.

\r\n

 

\r\n

\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n

Apri la pagina di dettaglio\nAggiungi alla guida
"}], ["SRID=4326;POINT (11.9861111000000005 42.6448517999999979)", {"style": {"graphicHeight": 32, "graphicYOffset": -32, "graphicXOffset": -12, "graphicWidth": 32, "externalGraphic": "http://www.movimentolento.it/static/trip/icons/diari-di-viaggio.png", "graphicOpacity": 1}, "html": "

CF11 - Tappa01 - Da Acquapendente a Bolsena

Apri la pagina di dettaglio\nAggiungi alla guida

"}], ["SRID=4326;POINT (12.0363877000000006 42.5379839000000004)", {"style": {"graphicHeight": 32, "graphicYOffset": -32, "graphicXOffset": -12, "graphicWidth": 32, "externalGraphic": "http://www.movimentolento.it/static/trip/icons/diari-di-viaggio.png", "graphicOpacity": 1}, "html": "

CF11 - Tappa02 - Da Bolsena a Montefiascone

Apri la pagina di dettaglio\nAggiungi alla guida

"}], ["SRID=4326;POINT (12.1048540999999990 42.4173793999999944)", {"style": {"graphicHeight": 32, "graphicYOffset": -32, "graphicXOffset": -12, "graphicWidth": 32, "externalGraphic": "http://www.movimentolento.it/static/trip/icons/diari-di-viaggio.png", "graphicOpacity": 1}, "html": "

CF11 - Tappa03 - Da Montefiascone a Viterbo

Apri la pagina di dettaglio\nAggiungi alla guida

"}], ["SRID=4326;POINT (12.0532439999999994 42.3208563000000026)", {"style": {"graphicHeight": 32, "graphicYOffset": -32, "graphicXOffset": -12, "graphicWidth": 32, "externalGraphic": "http://www.movimentolento.it/static/trip/icons/diari-di-viaggio.png", "graphicOpacity": 1}, "html": "

CF11 - Tappa04 - Da Viterbo a Vetralla: tappa notturna!

Apri la pagina di dettaglio\nAggiungi alla guida

"}], ["SRID=4326;POINT (12.2203689999999980 42.2427229999999980)", {"style": {"graphicHeight": 32, "graphicYOffset": -32, "graphicXOffset": -12, "graphicWidth": 32, "externalGraphic": "http://www.movimentolento.it/static/trip/icons/diari-di-viaggio.png", "graphicOpacity": 1}, "html": "

CF11 - Tappa05 - Da Vetralla a Sutri

Apri la pagina di dettaglio\nAggiungi alla guida

"}], ["SRID=4326;POINT (12.4002119999999998 42.0788149999999987)", {"style": {"graphicHeight": 32, "graphicYOffset": -32, "graphicXOffset": -12, "graphicWidth": 32, "externalGraphic": "http://www.movimentolento.it/static/trip/icons/diari-di-viaggio.png", "graphicOpacity": 1}, "html": "

CF11 - Tappa06 - Da Sutri a Formello

Apri la pagina di dettaglio\nAggiungi alla guida

"}], ["SRID=4326;POINT (12.3821668999999996 42.0023988000000017)", {"style": {"graphicHeight": 32, "graphicYOffset": -32, "graphicXOffset": -12, "graphicWidth": 32, "externalGraphic": "http://www.movimentolento.it/static/trip/icons/diari-di-viaggio.png", "graphicOpacity": 1}, "html": "

CF11 - Tappa07 - Da Formello a La Storta

Apri la pagina di dettaglio\nAggiungi alla guida

"}], ["SRID=4326;POINT (12.4573313999999975 41.9022724000000011)", {"style": {"graphicHeight": 32, "graphicYOffset": -32, "graphicXOffset": -12, "graphicWidth": 32, "externalGraphic": "http://www.movimentolento.it/static/trip/icons/diari-di-viaggio.png", "graphicOpacity": 1}, "html": "

CF11 - Tappa08 - Da La Storta a Roma

Apri la pagina di dettaglio\nAggiungi alla guida

"}], ["SRID=4326;POINT (11.1325184999999998 43.4162777000000020)", {"style": {"graphicHeight": 32, "graphicYOffset": -32, "graphicXOffset": -12, "graphicWidth": 32, "externalGraphic": "http://www.movimentolento.it/static/trip/icons/diari-di-viaggio.png", "graphicOpacity": 1}, "html": "

CFS11 - Tappa01 - Da San Gimignano a Colle Val d'Elsa

Eccoci di nuovo in cammino. San Gimignano ci accoglie in piazza con uno scroscio di pioggia, prima che un vento improvviso spezzi via le nubi e porti via con se l’estate.
Alessandro Pinciani, il Vice Presidente della Provincia di Siena, è una delle tante vittime del mal di Francigena. Ci dà il benvenuto in piazza del Duomo insieme a uno schieramento di autorità e a padre Brian, che benedice la nostra partenza.
La breve tappa attraversa quasi in linea retta le tre valli che separano San Gimignano da Colle Val d’Elsa, tra salite erte e guadi, resi a “piede asciutto” dagli ultimi lavori di manutenzione lungo la Via.
Arrivati a Colle, abbiamo la fortuna e l’onore di essere i primi pellegrini accolti nel nuovo ostello aperto presso il Convento di San Francesco. Una struttura di grande fascino, con un suggestivo chiostro e camere più che confortevoli.

\r\n

Guarda il video-racconto del giorno.

\r\n

Apri la pagina di dettaglio\nAggiungi alla guida
"}], ["SRID=4326;POINT (11.2244583999999978 43.3896641999999986)", {"style": {"graphicHeight": 32, "graphicYOffset": -32, "graphicXOffset": -12, "graphicWidth": 32, "externalGraphic": "http://www.movimentolento.it/static/trip/icons/diari-di-viaggio.png", "graphicOpacity": 1}, "html": "

CFS11 - Tappa02 - Da Colle Val d'Elsa a Monteriggioni

Apri la pagina di dettaglio\nAggiungi alla guida

"}], ["SRID=4326;POINT (11.3305135000000003 43.3186614000000034)", {"style": {"graphicHeight": 32, "graphicYOffset": -32, "graphicXOffset": -12, "graphicWidth": 32, "externalGraphic": "http://www.movimentolento.it/static/trip/icons/diari-di-viaggio.png", "graphicOpacity": 1}, "html": "

CFS11 - Tappa03 - Da Monteriggioni a Siena

Apri la pagina di dettaglio\nAggiungi alla guida

"}], ["SRID=4326;POINT (11.4656480999999992 43.1682962000000003)", {"style": {"graphicHeight": 32, "graphicYOffset": -32, "graphicXOffset": -12, "graphicWidth": 32, "externalGraphic": "http://www.movimentolento.it/static/trip/icons/diari-di-viaggio.png", "graphicOpacity": 1}, "html": "

CFS11 - Tappa04 - Da Siena a Ponte d'Arbia

Apri la pagina di dettaglio\nAggiungi alla guida

"}], ["SRID=4326;POINT (11.6059628999999980 43.0576665999999975)", {"style": {"graphicHeight": 32, "graphicYOffset": -32, "graphicXOffset": -12, "graphicWidth": 32, "externalGraphic": "http://www.movimentolento.it/static/trip/icons/diari-di-viaggio.png", "graphicOpacity": 1}, "html": "

CFS11 - Tappa05 - Da Ponte d'Arbia a San Quirico d'Orcia

Apri la pagina di dettaglio\nAggiungi alla guida

"}], ["SRID=4326;POINT (11.7711111000000006 42.8965740000000011)", {"style": {"graphicHeight": 32, "graphicYOffset": -32, "graphicXOffset": -12, "graphicWidth": 32, "externalGraphic": "http://www.movimentolento.it/static/trip/icons/diari-di-viaggio.png", "graphicOpacity": 1}, "html": "

CFS11 - Tappa06 - Da San Quirico d'Orcia a Radicofani

Apri la pagina di dettaglio\nAggiungi alla guida

"}], ["SRID=4326;POINT (7.1709216474431079 45.8688416477596448)", {"style": {"graphicHeight": 32, "graphicYOffset": -32, "graphicXOffset": -12, "graphicWidth": 32, "externalGraphic": "http://www.movimentolento.it/static/trip/icons/diari-di-viaggio.png", "graphicOpacity": 1}, "html": "

1 - Maria Cosentino, Cooperativa C'Era l'Acca

Maria Cosentino è stata la mente e il cuore organizzativo della partenza del CamminaFrancigena dal Colle del Gran San Bernardo. E' riuscita a coinvolgere le principali organizzazioni attive sul tema della disabilità in Valle d'Aosta, che ci hanno dato un benvenuto indimenticabile sul Colle del Gran San Bernardo.

\r\n

Maria si occupa di turismo accessibile con la cooperativa sociale C'Era l'Acca. Guarda l'intervista:

\r\n

 

\r\n

Apri la pagina di dettaglio\nAggiungi alla guida
"}], ["SRID=4326;POINT (7.1844364999999462 45.8349647999999945)", {"style": {"graphicHeight": 32, "graphicYOffset": -32, "graphicXOffset": -12, "graphicWidth": 32, "externalGraphic": "http://www.movimentolento.it/static/trip/icons/diari-di-viaggio.png", "graphicOpacity": 1}, "html": "

3 - Marco Maredda

\"Marco

\r\n

Marco ha perso la vista alcuni anni fa, dopo una vita da ipovedente. Il giorno della partenza del CamminaFrancigena dal Colle del Gran San Bernardo ha potuto provare per la prima volta una discesa in tandem. In questa intervista ci racconta le sue impressioni, e dà un messaggio bello e importante per tutti noi.

\r\n

 

\r\n

Apri la pagina di dettaglio\nAggiungi alla guida
"}], ["SRID=4326;POINT (7.1844364999999462 45.8349647999999945)", {"style": {"graphicHeight": 32, "graphicYOffset": -32, "graphicXOffset": -12, "graphicWidth": 32, "externalGraphic": "http://www.movimentolento.it/static/trip/icons/diari-di-viaggio.png", "graphicOpacity": 1}, "html": "

2 - Francis Desandr\u00e9

Francis ha perso una gamba in un incidente, ma non ha mai smesso di praticare sport: recentemente ha chiesto di iscriversi al Tor des Geants, la corsa in montagna più lunga del mondo, senza successo. Ha quindi organizzato una petizione che fino ad oggi ha raccolto 45.000 firme. Guarda la sua intervista:

\r\n

Apri la pagina di dettaglio\nAggiungi alla guida
"}]], {"layers": ["osm.mapnik", "ve.road", "ve.hybrid", "ve.aerial", "ve.shaded", "osm.cyclemap"], "mapDivStyle": {"width": "320px", "height": "225px"}, "name": "Contenuti pubblicati dall'utente", "defaultZoom": null}); }); //]]>

Mappa

Visualizza la mappa ingrandita