Profilo di Roberta Ferraris

Piemontese, nata in collina, in vista del Monte Rosa, è cresciuta nel Biellese tra fabbriche e montagne. Gli studi, intensi ma irregolari nel campo dell’arte, della letteratura e della geografia, l’hanno portata da Milano agli Stati Uniti. Dal 1994 si occupa di turismo sostenibile e collabora con vari editori (Touring Editore, Arnoldo Mondadori, Terre di Mezzo, De Agostini, Giorgio Mondadori), come autrice di testi di guide turistiche ed escursionistiche. Propone la conoscenza del territorio, soprattutto italiano, con particolare attenzione al paesaggio naturale e agricolo - a piedi, in bici o con i mezzi pubblici. Racconta il territorio sulle pagine cuneesi de La Stampa e sulle frequenze di Radio Popolare di Milano. Al viaggio affianca l’arte lenta e antica del disegno botanico ad acquerello. Carta e astuccio nello zaino, cammina anche per compiere una sua personale, paziente meditazione sulla bellezza della natura. Vive e lavora in una cascina in Alta Langa.

Articoli

Baccelli sulla carreggiata

Il maggio scorso, tra Sarzana e il mare, seguivo con millimetrica precisione la banchina della provinciale. Troppe auto a sinistra, troppe canne palustri sporgenti a destra. La bici con le borse, bersaglio facile per gli scalmanati in corsa per un posto sul bagnasciuga […]

Camminare con Ilaria

È un viso senza voce, un corpo giovane e delicato, un’esistenza fragile e spezzata di cui poco sappiamo. Jacopo della Quercia le ritrae bella sul suo letto di morte, fredda e marmorea, con un piccolo cane ai suoi piedi, a ricordare la sua fedeltà di giovane moglie e madre. Ilaria del Carretto non ha lasciato altra memoria […]

Sale amaro, sale dolce

Ho incontrato una pianta veramente coraggiosa, che prova a crescere su un terreno infido, dove non deve affondare troppo in profondità le radici, altrimenti muore. Il terreno non è velenoso, è solo molto, molto salato. Di norma il prugnolo (Prunus spinosa) preferisce le morbide colline della Romagna […]

"Relazione complicata" tra treno e bici

Tre giorni di viaggio lungo la Via Francigena in Val Susa con la bicicletta: sulle emozioni, le scoperte, gli incontri, scriverò. I tre giorni, ma soprattutto il ritorno in treno, sono stati fonte di infinite domande senza risposta  […]

La riconquista del bagnasciuga, di R. Ferraris

Era ora che le orde di turisti balneari – pancia al sole – lasciassero liberi i litorali […]

Pionieri al Pagarì, di R. Ferraris

Certe piante pionere delle pietraie e macereti alpini, come il cavolaccio (Adenostyles leucophylla), vivono […]

Prima della vetta, di R. Ferraris

La piena estate che accalda le pianure è l’unico momento adatto alle scalate in alta quota. […]

La Natura incalza, alle porte di Genova

Questo bel fiore alpino dalle corolle color viola scuro cresce a inizio estate […]

L'erba voglio, di R. Ferraris

Voglio l’erba! La neve si è sciolta e ha messo a nudo prati e campi ancora bruni. Erba secca appiattita a terra. […]

Elogio di una corolla, di R. Ferraris

La tengo d’occhio da due settimane. E la davo per spacciata la scorsa settimana, quando 80 centimetri  […]

Mappa

Visualizza la mappa ingrandita