Sei Vie per Santiago, il documentario sul Cammino

Lydia Smith, regista americana, nel 2008 percorre il Cammino di Santiago e ne rimane affascinata, al punto tale da decidere di girare un documentario che racconti l’esperienza del pellegrinaggio più famoso al mondo. Torna in Spagna nel 2009 con una troupe di cinque persone e uno zaino carico di idee, per girare quello che si rivelerà un film bellissimo e autentico.

Lydia come una vera pellegrina decide di affidarsi al caso, e lungo il percorso raccoglie le storie di sei persone incontrate durante il viaggio, e le racconta in modo magistrale.

Persone, non personaggi. Storie vere, che sintetizzano le innumerevoli esperienze che s’intrecciano lungo la Via per Compostella: la ragazza che percorre il cammino spingendo suo figlio nel passeggino, l’anziano che ancora non si è ripreso dalla perdita della moglie, la giovane donna che trova un amore inatteso, il bel ragazzo che all’ultimo momento preferisce il Cammino a una vacanza ad Ibiza, la bella donna alla ricerca di risposte alle domande che non si è mai fatta, la signora americana lacerata dal dolore e incantata dalla bellezza degli incontri lungo la via. Sei storie come tante, sei storie eccezionali, che s’incrociano con il fiume di storie e di vite che fluiscono verso Santiago e Finisterre.

Un film da non perdere, per chi ha già fatto il Cammino e che troverà in questo documentario il rigore di chi sa che significa camminare. E soprattutto per chi non lo ha mai fatto, che troverà in questa pellicola molti buoni motivi per muovere il primo passo.

Alberto Conte

Dal 4 Giugno il film verrà proiettato nelle sale delle maggiori città italiane.
Per informazioni: http://caminodocumentary.org/screenings/

 

Nella foto sopra: Lydia (la seconda da sinistra) in posa insieme allo staff del Movimento Lento e a Pietro Scidurlo.