Benvenuta a casa, di I. Coraggio

Sono a Montefiascone ad assaggiare la mia nuova vita in questo posto per me magico. L'idea, il tentativo, sarebbe di riuscire  a vivere qui occupandomi di cammini: Via Francigena, Camnmino della Dea e magari altri. Sono qui da una settimana, ma piove sempre. Oggi finalmente c'è il sole e vado al lago. Tra olivi e vigneti, fiori di papavero, ginestre, trifoglio, margherite, cardi, pisello odoroso, rucola selvatica, rosa canina e molti altri colorano i miei passi. Il sole scalda ed il vento soffia forte, portando suoni di uccelli e foglie e profumi inebrianti. Percorro nuovi sentieri, ma alla fine mi da il benvenuto lo stesso canneto che tante volte nell'estate passata mi ha accolta. Mi siedo lungo la riva ed osservo, lasciando la mente vagare. Il lago ruggisce come mare, uccelli ed onde bianche di spuma si inseguono sulle acque azzurre. Oltre l'isola Martana e l'isola Bizantina si stagliano le colline della riva opposta. Sempre mi placa questo lago: sono a casa, qui dove i cammini della terra e della vita per me confluiscono. Rasserenata e con la gioia nel cuore riprendo il mio cammino verso casa. Il lago mi saluta con un affettuoso "tanti auguri" speditomi in volo. Grazie lago di Bolsena, grazie Cammino della Dea per questo caldo benvenuto augurale in questa mia nuova vita.

Immacolata Coraggio