40 milioni di passi, di R. Carnovalini

1. “Quanti chilometri hai fatto in trent’anni di cammino?”

Questa domanda accompagna la mia vita e oramai ho imparato ad accettarla, anche se ha poco senso ridurre a numeri le esperienze di una vita camminata.

Senza dire che non c’è una proporzione diretta tra la lunghezza e il contenuto di un percorso a piedi.

Ma tant’è, qualcuno ha provato a sommare i chilometri dei miei reiterati cammini. E’ uscito un 40 mila km, che è la circonferenza della terra. Che impressione!

Eppure non mi sento né stanco né ho voglia di smettere. Perché mai dovrei? Per raccontarmi parto dalla mia città, tanto bruttina quanto sorprendente per i luoghi che ha intorno. Da La Spezia sono partito ogni volta che si presentava occasione.

Sedicenne, diciassettenne, me ne andavo con Cristina, la mia prima compagna di vita e di viaggio. Un autobus, una corriera o un treno ed eravamo all’attacco di un sentiero.

Mentre i nostri coetanei erano in discoteca o allo stadio, le nostre domeniche erano così, in natura, tra i profumi della macchia, un panino e un frutto nello zaino.