Il Rifugio Carrara II, di R. Carnovalini

La faggeta era il mondo vegetale intorno al rifugio. Argentea, col tappeto di foglie marrone-rossiccio in inverno, di un verde tenero e poi brillante in primavera e in estate. L’autunno è il trionfo dei colori caldi che non mi stancavo di guardare, di fotografare. Nella faggeta ci si perde. Ci si perde per davvero. Una volta si persero un paio di escursionisti durante una gita del Cai di Parma. C’era nebbia, era buio e ci vollero molto tempo e i razzi di segnalazione per ritrovare i dispersi. Al rifugio, quando stremati si tolsero le scarpe, uscì una montagna di foglie di faggio.

Riccardo Carnovalini

https://www.facebook.com/sharer/sharer.php?u=/it/resource/blog/RiccardoCarnovalini/il-rifugio-carrara-ii-di-r-carnovalini/&src=sdkpreparse

 

 

 Movimento Lento - facebook 

 Movimento Lento - Instagram 

You tube - Movimento Lento 

 

 

Privacy Policy

© Associazione Movimento Lento
C.F. 97601240159
Powered by itinerAria