Tutte le strade portano ad Assisi

Donne e uomini di tutte le età, più o meno in forma, curiosi e contemplativi, fedeli e agnostici che affrontano i sentieri degli antichi pellegrini medievali di tutt’Europa. Il popolo dei ‘camminatori’ è ormai una comunità sempre più affollata che raggiunge il suo culmine sul cammino di Santiago attraversato annualmente da oltre 200 mila ‘camminatori’.

Dopo aver raccontato in Contare i passi la sua esperienza da pellegrina laica sul sentiero che attraversa la Spagna, Carla de Bernardi in Tutte le strade portano ad Assisi (Mursia, pagg. 276; euro 17,00) svela ora i segreti del Cammino di Assisi, una via tutta italiana (forse la meno conosciuta e in parte ancora poco attrezzata) corredando il percorso – quasi 350 km in tutto - con le sue foto.

«Ci sono due Cammini di Assisi», spiega de Bernardi, «percorsi straordinari nel cuore del nostro Paese, della nostra cultura e della nostra natura. Il primo parte da Dovadola in Romagna e in 12 giorni arriva ad Assisi. L'altro parte da La Verna, in Toscana, dove incrocia il primo, e arriva a Poggio Bustone nel Lazio. Da lì prosegue per San Michele Arcangelo, in Puglia . Da La Verna ad Assisi proseguono vicini e si incontrano quasi a ogni fine tappa...»

Come nel suo primo libro, de Bernardi offre anche in questo nuovo lavoro non soltanto la descrizione del percorso, con le sue difficoltà, caratteristiche, bellezze naturali, varietà gastronomiche, monumenti, ma  pone l’accento sull’importanza di quei tratti del percorso che sono stati nel Medioevo vie di pellegrinaggio.

In appendice, l’elenco dei luoghi in cui poter dormire e mangiare insieme a una guida pratica sulla preparazione e l’equipaggiamento per un moderno pellegrino curata da Alberto Conte, fondatore di www.movimentolento.it

«In questo libro ho voluto fornire anche un inquadramento storico-culturale-artistico», sottolinea de Bernardi,  «con le storie di personaggi, scrittori, artisti che hanno vissuto in quel territorio nelle diverse epoche, primo tra i quali San Francesco che fa da filo conduttore con la sua vita e il suo pensiero ma anche  Dante, Michelangelo, Piero della Francesca, Sant’Ubaldo e personaggi contemporanei come Annalena Tonelli o il Comandante della Banda Corbari, la formazione partigiana massacrata nel 1944. Il tutto senza la pretesa di dare una lettura critica o tantomeno religiosa ma con la volontà di offrire solo un vivace e interessante resoconto di fatti realmente avvenuti».

https://www.facebook.com/sharer/sharer.php?u=/it/resource/news/tutte-le-strade-portano-ad-/&src=sdkpreparse

 

 

 Movimento Lento - facebook 

 Movimento Lento - Instagram 

You tube - Movimento Lento 

 

 

Privacy Policy

© Associazione il Movimento Lento - APS
C.F. 97601240159
Powered by itinerAria