Se non visualizzate bene questo messaggio cliccate qui
 
 

Newsletter
per chi viaggia senza fretta

a piedi e in bicicletta
a cura di itinerAria

 
 

 
 

I CamminAttori volontari non si sono fatti pregare, e il nostro primo viaggio lungo la Via Francigena è ormai al completo, ma non disperate: ripartiremo il 7 ottobre, attraversando il tratto senese in sei giorni di cammino.  

Viaggeremo con lentezza, toccando luoghi che sono diventati autentiche icone della Toscana. Le torri di San Gimignano, il castello di Monteriggioni, la piazza del Campo di Siena, i cipressi di Montalcino, la vasca termale di Bagno Vignoni, le colline della Val d’Orcia sono le immagini più note di un itinerario unico per bellezza e varietà, recentemente rinnovato, segnalato e messo in sicurezza dalla Provincia di Siena.

Anche questo viaggio è aperto alla partecipazione di volontari, che potranno camminare con noi per un minimo di due giornate, oppure per tutto il viaggio. 

Leggi il programma dell'evento.


Le notizie

Settimana Europea della Mobilità Sostenibile
Dal 16 al 22 settembre, “In città senza la mia auto”: torna la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, la campagna promossa dall'UE per promuovere mezzi di trasporto meno inquinanti e adottare uno stile di vita più rispettoso dell’ambiente, anche quello metropolitano.
L'appuntamento internazionale che ha l’obiettivo di incoraggiare i cittadini all’utilizzo di mezzi di trasporto alternativi all’auto privata per gli spostamenti quotidiani: a piedi, in bicicletta, o con mezzi pubblici. Sono modalità di trasporto sostenibile che, soprattutto per chi vive in città, oltre a ridurre le emissioni di gas climalteranti, l’inquinamento acustico e la congestione, possono giocare un ruolo importante per il benessere fisico e mentale di tutti. 

Giornata Nazionale del Trekking Urbano 2011
Anche quest’anno Bologna partecipa all’ottava Giornata Nazionale del Trekking Urbano che verrà celebrata lunedì 31 ottobre in molte città d’arte italiane. Per questa edizione Bologna estende a tre, dal 29 al 31 ottobre, i giorni dedicati alla manifestazione e propone un fitto programma di itinerari tematici e tradizionali alla scoperta della città ai quali turisti e cittadini potranno partecipare gratuitamente.
Il trekking urbano è un modo nuovo per conoscere e promuovere le città e il loro territorio attraverso una serie di itinerari da percorrere passeggiando per raggiungere le più famose attrazioni turistiche, ma anche per scoprirne gli angoli più intriganti e meno conosciuti.

Il Tratturo Magno Hi-Tech
Gambe in spalla da Foggia all'Aquila per la riscoperta dell'antico "Tratturo Magno" un percorso che, dopo anni di oblio, grazie all'amore di un gruppo di volontari 'armati' di mappe storiche e moderne tecnologie come il Gps, e' stato riscoperto e ricostruito nei minimi dettagli. Una marcia faticosa, dal sapore antico, ma che grazie alle nuove tecnologie si trasforma in un percorso di ricerca carico di storia. Partirà il 29 settembre e durerà dieci giorni il viaggio sulla "strada verde" che fino a cinquanta anni fa collegava l'Appennino alle Puglie, attraversato da circa 3 milioni di capi che ogni anno facevano da pendolari tra la pianura e la montagna e viceversa.

Raduno "Sette laghi sui pedali"
Dal 22 al 25 Settembre a Varese si terrà il IV Raduno Nazionale di Cicloescursionismo del CAI: un'occasione per conoscere nuovi amici, vicini e lontani, consolidare le collaborazioni tra le varie sezioni, carpire le "novità del settore" e nuovi spunti per gite future. Ogni anno in autunno la commissione centrale di Cicloescursionismo organizza, insieme ad una sezione locale, questo raduno. Ormai siamo già alla quarta edizione ed il numero sempre crescente di partecipanti dimostra che l'idea sia piaciuta e che stia contagiando sempre più appassionati da tutta Italia. E' un modo per diffondere l'etica CAI tra i propri soci, ma anche tra coloro che ancora non lo sono: la bici come mezzo e non come scopo, la montagna e la sua salvaguardia per prima cosa. Le iscrizioni si chiuderanno lunedì 19 settembre

Leggi tutte le news


Gli itinerari

Champorcher - Da Dondena al Col Fenetre
Da Dondena si attraversa il torrente e si sale alla vecchia casa reale di caccia, fatta costruire dal re Vittorio Emanuele II, ormai in rovina, e al Rifugio Dondena (2192 m.) custodito solo nei mesi estivi. Da qui si prosegue lungo la strada sterrata che, con lungo percorso in mezza costa, risale dolcemente l‘ampio vallone; quando questa inizia a salire con vari tornanti, la si abbandona per imboccare il sentiero che, su terreno aperto, conduce al rifugio Misérin. Il rifugio è ubicato nei pressi dell‘omonimo lago dove, a pochi metri, sorge il santuario della Madonna delle nevi, meta il 5 agosto di ogni anno di una tradizionale processione. Ora il sentiero costeggia lo sbarramento del lago, attraversa gli ultimi pascoli per addentrarsi poi nel valloncello pietroso che in breve conduce al Col Fenêtre di Champorcher.

Scarica il roadbook della tappa e la traccia GPS del percorso e visita il nuovo portale di Giroparchi: centinaia di km di sentieri all'interno di una delle aree protette più belle d'Italia, tra Parco Nazionale del Gran Paradiso e Parco Naturale Mont Avic, in Valle d'Aosta.


Il blog

Accoglienza "povera"... un Gesto d'Amore a Pagamento???, di Cristina Menghini
Non c’è nulla di più appagante per un pellegrino, alla fine di una faticosa giornata di Cammino, che trovare un sorriso ad accoglierlo. Il sorriso di un prete che mette a disposizione qualche letto nella canonica, o ancora quello di qualche volontario che ha deciso di donare un po’ del suo tempo a servizio di una realtà che in Italia si sta sempre più diffondendo: il pellegrinaggio a piedi. Conosco quella sensazione di gratitudine che ti avvolge quando vieni accolto con Amore così come ho ben presente quel sentire di pienezza che nasce dall’abbraccio sincero di un pellegrino che ti ringrazia prima di ripartire… io, pellegrina e ospitaliera…  [...]


La Valdidentro nel cuore delle Alpi, di Gianfranco Bracci

"...Comunque che bel posto, esclamo. Sembra proprio la montagna delle streghe!" Ma  lo sa che ci è nadato vicino?. Vede il Monte Dosdè ha anche ispirato delle leggende. Gliene voglio raccontare una: "Intorno a questo monte, baluardo roccioso tra la Valdidentro e la Val Grosina, viveva una stirpe di uomini giganti, quando uno di questi (si parlava che fosse un Dio pagano), stanco di vivere in cielo, scelse come dimora il Monte Dosdé. Da allora i fianchi della montagna divennero ripidissimi ed i giganti si incollerirono col Monte Dosdé, anche perché questo in precedenza aveva fatto loro vari favori..."  [...]



I Viaggi

Samos: isola paradiso, tra Oriente e Occidente - dal 29 Ottobre al 6 Novembre
Novità per i camminatori di mezzo mondo, siamo orgogliosi di proporre un trekking di 7 giorni in un paradiso terrestre, con esplosioni di profumi di erbe aromatiche, aranci e limoni, fichi, uva e corbezzoli ovunque. Samos è un’isola che sta a un chilometro di mare dalla Turchia: montuosa, coperta da vigneti e uliveti, la cima più alta è il Vigla (1433 m), un vulcano estinto.

Visita il sito web della Compagnia dei Cammini e leggi il calendario completo dei viaggi.

La Casa del Movimento Lento

Appuntamenti lenti - seminari e corsi
Dopo il successo dell'edizione primaverile, ritornano tra settembre e ottobre i seminari e corsi che hanno come comune denominatore la lentezza e il cammino. Gli Appuntamenti si svolgono nella Casa del Movimento Lento, antica cascina lungo la Via Francigena piemontese trasformata in centro culturale dedicato ai viaggi a piedi e in bicicletta. Una serie di weekend in cui condividere la propria passione con altri viaggiatori, e per approfondire gli aspetti culturali, tecnici e organizzativi del viaggio lento.

I prossimi seminari e corsi:


7-9 ottobre: Disegnare il paesaggio, camminandoci dentro (Claudio Jaccarino)
Corso di acquarello per chi viaggia leggero, per imparare ad ascoltare il paesaggio, raccontandolo in un Carnet de Voyage, Si disegna come si percorre un sentiero. Senza sforzo ma con una decisione..
Guarda il videoracconto dell'edizione di Marzo

14-16 ottobre: Tecnologia in cammino - Corso avanzato (Federico Carli Giori)
Per chi desidera approfondire la conoscenza del GPS e soprattutto dei sistemi informativi geografici utili per la pianificazione delle escursioni e dei viaggi a piedi e in bicicletta, per la redazione di mappe, per la creazione e la gestione di banche dati di percorsi.

21-23 ottobre: Diventare esploratori (Franco Michieli)
Un seminario in lento movimento sul territorio, alla scoperta delle facoltà umane di orientamento e degli infiniti elementi naturali che permettono a uomini e animali di viaggiare sulla terra, nell'acqua e nell'aria senza bisogno di strumenti artificiali, ritrovandosi sempre.
Guarda il video della giornata di "esplorazione a vista" durante il viaggio Genova-Torino-Milano del 2010

GPS e mappe gratis per gli amici del Movimento Lento
Per gli ospiti del B&B, "la Casa del Movimento Lento" mette gratuitamente a disposizione degli ospiti un navigatore GPS e/o mappe dettagliate per scoprire gli innumerevoli sentieri della Serra Morenica e del biellese: circa 1000 km di percorsi in rete, un vero paradiso per gli amanti dell'outdoor.
La casa può ospitare fino a 6 persone, ed è particolarmente adatta ai gruppi e alle famiglie con bambini e/o animali.

Visita il sito e contattaci per informazioni o diventa nostro fan su Facebook


Viaggiare con lentezza lungo le antiche vie

Un nuovo Ostello sulla Via Francigena
E' fresco d'inaugurazione il nuovo Ostello Santa Maria in Betlem a Pavia (Via dei Mille, 102). La cerimonia si è tenuta infatti Sabato 10 settembre scorso, nell'ambito del progetto, che si inserisce nella rete degli Ostelli di Lombardia, cofinanziato da Regione Lombardia e che intende recuperare la tradizione di accoglienza verso i pellegrini che percorrevano la Via Francigena diretti in Terra Santa.

La Via Francigena in Valle d'Aosta
Il nuovo portale www.viafrancigena.vda.it presenta il club di prodotto "Via Francigena" al quale hanno aderito 19 aziende in Valle d'Aosta per valorizzare il tratto valdostano dell'antico itinerario che da Canterbury portava a Roma. Il progetto fa parte del programma "I Cammini d'Europa", ideato e maturato nell'ambito della cooperazione transnazionale Leader +, che ha sviluppato una strategia di azione che mira alla valorizzazione turistica integrata dei territori attraversati dai principali Itinerari Culturali Europei come il Cammino di Santiago e la Via Francigena. L'obiettivo viene perseguito attraverso una strategia, integrata e congiunta, costituita da azioni finalizzate alla promozione internazionale dei territori e alla commercializzazione dei loro servizi di accoglienza turistica, nonchè dei numerosi prodotti tipici.

Via Francigena nel Lazio  - Acquapendente - Chiesa del Santo Sepolcro
La basilica del Santo Sepolcro è la cattedrale di Acquapendente dal 1649. La fondazione dell’edificio si fa però risalire al X secolo ed è legata a una leggenda: Matilde di Westfalia, madre dell’imperatore Ottone I, in viaggio dalla Germania a Roma per costruire qui una chiesa dedicata al Santo Sepolcro, fu costretta a fermarsi ad Acquapendente perché i muli che portavano l’oro necessario alla fondazione non volevano più proseguire.



Guarda gli slideshow delle altre attrattive sul canale YouTube della Via Francigena nel Lazio
Guarda il video della tappa e scarica il roadbook della tappa

Segui i videoracconti e i consigli del CamminaFrancigena 2010 su www.francigenalazio.it e iscriviti al Gruppo su Facebook "Via Francigena nel Lazio" per condividere foto e informazioni relative al tratto laziale della Via Francigena.

Iscriviti a "CamminaFrancigena", per tenerti informato sulle novità del grande itinerario culturale!




Unisciti alla nostra community di Facebook, vieni a trovarci e scrivi sulla Bacheca del Movimento Lento i tuoi commenti.
Mettiamo a disposizione di tutti gli amanti del viaggio a piedi e in bicicletta un luogo dove conoscersi e raccontare le proprie esperienze.   

Diventa nostro amico anche su Twitter !!!




           
 
Il Movimento Lento è un'iniziativa culturale curata da itinerAria,
per divulgare il viaggio a piedi e in bicicletta.
La newsletter esce senza periodicità, è gratuita
e riservata agli iscritti alla mailing list del Movimento Lento.