Movimento Lento Network

Ciclovie di Oropa: un territorio pronto ad accogliere i cicloviaggiatori

Ciclovie di Oropa: un territorio pronto ad accogliere i cicloviaggiatori

350 km di itinerari completamente dotati di segnaletica, raggiungibili in treno e percorribili su e-bike a noleggio con l’assistenza di una app, pernottando in alloggi e-bike friendly: le Ciclovie di Oropa sono un vero paradiso anche per i cicloturisti meno esperti. 
Paola Gianotti, UltraCycler e Guinness World Record per il giro del mondo in bici, è la testimonial delle Ciclovie di Oropa.

I percorsi delle Ciclovie di Oropa, ideati dall’Associazione Movimento Lento, creano un comprensorio di itinerari ideali anche per chi non viaggia abitualmente in bicicletta. Si tratta di tre grandi anelli che si intersecano in prossimità del maestoso Santuario di Oropa: La Ciclovia di Oropa della Serra, quella Canavesana e quella Orientale. Le tre Ciclovie, che  si sviluppano su strade secondarie a basso traffico, collegano le stazioni ferroviarie di Santhià, Ivrea e Biella al Santuario di Oropa e alle maggiori attrattive artistiche e culturali del territorio tra Biellese, Canavese e Valsesia.

Per creare una destinazione ideale per il cicloturismo, tuttavia, non è sufficiente avere itinerari adatti e ben segnalati: come in ogni progetto che vuole portare sviluppo sul territorio, sono le persone a fare la differenza.

Negli ultimi mesi, infatti, Movimento Lento ha lavorato per ampliare la rete degli operatori territoriali, al fine di creare un’offerta di servizi che permetta al viaggiatore anche meno esperto di vivere una vacanza in bicicletta a tutto tondo. Grazie agli accordi con i noleggiatori, il cicloturista può raggiungere il punto di partenza in treno e trovare la sua e-bike a noleggio direttamente in stazione. Le biciclette vengono già dotate di borse e di supporto per lo smartphone, grazie al quale i cicloviaggiatori possono orientarsi con SlowBI, la App ufficiale del progetto.

Inoltre, è stata avviata un’azione di attivazione territoriale per sensibilizzare i punti di ristoro lungo il percorso a predisporre uno spazio per la ricarica delle batterie delle e-bike, in modo da garantire almeno una sosta per ricaricare le batterie durante il pranzo lungo ogni tappa.

A chi prenota tramite il Centro Prenotazioni del Cammino di Oropa, inoltre, vengono forniti numeri di emergenza che garantiscono l’intervento di un tecnico in caso ci fosse necessità di riparare la bici.

In ultimo, sono stati mappati tra i punti di interesse i produttori del territorio che possono offrire esperienze come visite guidate e degustazioni in azienda, per far conoscere ai visitatori su due ruote quelli che vengono definiti i “custodi” del sorprendente paesaggio rurale e prealpino che le Ciclovie attraversano.

Sul sito del Cammino di Oropa è possibile prenotare la propria vacanza, a partire dai due giorni fino ad una settimana, pernottando in strutture di accoglienza selezionate come “e-bike friendly”, con un deposito sicuro per le biciclette e punti di ricarica per le batterie.

Il progetto “Ciclovie di Oropa” ha l’obiettivo di sviluppare una delle più innovative destinazioni italiane per la e-bike, in un territorio sorprendente dove non mancano le attrazioni anche per i ciclisti amanti della strada o per i mountain-bikers, dedicando una particolare attenzione ai cicloturisti meno esperti e alle persone attente al tema della sostenibilità ambientale.

Paola Gianotti, UltraCycler e Guinness World Record per il giro del mondo in bici, è la testimonial delle Ciclovie di Oropa: guarda il video-racconto del suo viaggio lungo le Ciclovie.

Vuoi promuovere il tuo territorio in chiave slow?

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter

LEGGI ANCHE

Le Vie del Grano e del Legno
Progetti in Movimento Lento
Marta Miolo

Le Vie del Grano e del Legno

Il Cammino Minerario di Santa Barbara è un emozionante itinerario nel sud-ovest della Sardegna, che si sviluppa lungo un anello di circa 500 km, suddiviso

Leggi Tutto